mercoledì 8 aprile 2015

Il Castello di Windsor, la residenza prediletta dalla Regina

Tratto dal diario 'A Londra, nel regno della Regina ' sulla rivista online Turisti per caso.
Se volete leggere per intero il mio diario di viaggio dedicato all'imprevedibile capitale inglese e alla vicina, placida Windsor, cliccate sul link della nota rivista online 'Turisti per caso':
http://turistipercaso.it/londra/73345/a-londra-nel-regno-della-regina.html
I consigli su come raggiungere il castello li trovate al link postato qui sopra.
Nel post vedrete alcuni scorci del castello e della splendida cappella.


Benvenuti al castello di Windsor
Migliaia di pietre rettangolari delle tonalità del grigio sfumano al bianco e quindi all'ocra e s'incastonano perfettamente le une sopra le altre per formare torrioni e torrette, portali e mura merlate di una delle residenze officiali della Regina, o meglio la sua preferita.
Fu William il Conquistatore a iniziarne la costruzione nel 1070, inizialmente voluta per la vicinanza alla foresta reale di caccia e per proteggere l'ingresso a Londra da ovest. Nei secoli a seguire la struttura andò ampliata, distrutta, ricostruita e via via convertita in un castello adatto ad accogliere i 39 regnanti che vi abitarono. 
Da lontano pare una cittadella fortificata su un basso promontorio, splendida sì, eppure simile a molte altre sparse per tutta Europa e circondate dalle pittoresche casette color pastello e in mattoncini rossi dei ristorantini e dei negozi di souvenir. Tuttavia avvicinandosi si comprende l'unicità di questo luogo e le guardie in uniforma iniziano a farci respirare la regalità della monarchia inglese. 
Cappella di St. George
L'imponenza dell'esterno addolcita da prati curatissimi, fontane, ruscelletti, fiori e alberelli si tramuta all'interno in uno sfarzo elegante e gli Appartamenti di Stato, spesso utilizzati dai membri della famiglia reale per gli eventi pubblici, interpretano appieno tale raffinatezza. Stupende le scalinate, il mobilio e le sale che accolgono alcuni tra i più bei tesori della Royal Collection; colossale la Waterloo Chamber, voluta da Giorgio IV per celebrare la sconfitta di Napoleone Bonaparte nel 1815, e splendida la St. George's Hall con il soffitto intervallato da costoloni in legno e gli stemmi delle famiglie nobili. Da inizio ottobre a fine marzo è possibile visitare anche le Semi-State Rooms riccamente decorate e utilizzate dalla regina per eventi ufficiali. 
Nel castello è conservata qualcosa in grado di far tornare bambina qualsiasi donna; sto parlando della Queen Mary's Dolls' Housela casa delle bambole più grande e famosa al mondo. Costruita per la regina Mary dal famoso architetto inglese Sir Edwin Lutyens intorno al 1920, rappresenta la perfetta miniatura di un'abitazione aristocratica con tanto di acqua, elettricità e ascensori funzionanti. Aprite bene gli occhi mentre ammirate la biblioteca, la cantina e il giardino perché la precisione dei dettagli vi toglierà il fiato. 
La visita alla fortezza di Windsor si conclude nella Cappella di St. Georgemeraviglioso esempio di architettura gotica con la magnifica volta, sostenuta da nervature che si dipanano dalle colonne come i rami di una palma, sotto cui giacciono le tombe di dieci sovrani. Curioso sapere che la Cappella è la casa spirituale dell'Ordine della Giarrettiera, l'ordine più antico della Cavalleria britannica fondato nel 1348 da Edoardo III.
Per le info su orari, prezzi e molto altro, consultate il sito del castello di Windsor: 
http://www.royalcollection.org.uk/visit/windsorcastle


Grazie a tutti coloro che hanno visitato il mio blog e hanno condiviso questo post. Un caloroso saluto da Amare, Viaggiare, Scrivere

Nessun commento:

Posta un commento