martedì 31 marzo 2015

Londra, nel regno della Regina

La Torre Vittoria e il Palazzo del Parlamento
'Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita, perché a Londra si trova 
tutto ciò che la vita può offrire', così descriveva 
la capitale britannica il noto poeta e scrittore inglese Samuel Johnson già nel 1700 e chissà come la definirebbe oggi se solo potesse vedere la baraonda di Piccadilly Circus all'ora di punta. Probabilmente sgranerebbe gli occhi davanti alle insegne luminose dalle geroglifiche scritte Coca-cola o Macdonald's e si gratterebbe la parrucca osservando, con fare interrogativo, i moderni autobus rossi a due piani chiedendosi dove siano finite le carrozze. Niente paura Sir Johnson perché nel vicino viale 'The Mall' fra Trafalgar Square e Buckingham Palace cavalieri in divisa su poderosi cavalli e nobili carrozze con tanto di paggi e cocchiere sfilano ancora, non per condurre al ballo gli aristocratici ma semplicemente per la gioia dei turisti. 
Allora come oggi Londra era al centro del commercio europeo e non solo; sede di grandi istituti bancari e di università prestigiose, rappresentava un importante crocevia per artisti e industriali dando vita a una vivace espansione edilizia. Certo, a quei tempi costruivano palazzi mentre adesso fioriscono grattacieli però l'impulso innovativo rimane lo stesso; basti pensare che la prima linea della metropolitana (ora ce ne sono ben 12) fu inaugurata nel lontano 1863 e rivoluzionò il settore dei trasporti. 
Sfilata di cavalli e cavalieri a Buckingham Palace 
Qui neppure il tempo è cambiato, bizzarro e incerto come sempre, descritto perfettamente dalla frase di un signore londinese conosciuto sull'autobus: 'in London there are four seasons in a day', ovvero a Londra ci sono quattro stagioni in un giorno. Perciò sono convinta che Sir Samuel Johnson si adeguerebbe subito agli aspetti dell'odierna vita cittadina a parte, forse, le spese per l'alloggio e i divertimenti, a causa delle quali potrebbe rimanere letteralmente in mutande.


Il caos di Piccadilly Circus

Se volete leggere il mio diario di viaggio 'A Londra, nel regno della Regina' che vi porterà alla scoperta dell'imprevedibile capitale inglese e della vicina, placida Windsor, cliccate sul link della nota rivista online 'Turisti per caso': 
http://turistipercaso.it/londra/73345/a-londra-nel-regno-della-regina.html
Ecco alcune foto per farvi innamorare di Londra. 



Trafalgar Square
Le torri di Westminster Abbey sopra i tetti londinesi
L'imponenza della Cattedrale di St. Paul
Grazie a tutti coloro che hanno visitato il mio blog e hanno condiviso questo post. Un caloroso saluto da Amare, Viaggiare, Scrivere

Nessun commento:

Posta un commento